La Regione Piemonte ha pubblicato un bando da 16 milioni di euro volto a sostenere la riduzione dei consumi energetici negli edifici pubblici del patrimonio ospedaliero-sanitario regionale, attraverso interventi di efficienza energetica anche accompagnati dalla produzione di energia rinnovabile per autoconsumo.
La call è rivolta ad Aziende Sanitarie Regionali (ASR) della Regione Piemonte, inserite nell’Allegato A della Dd n. 614 del 2 ottobre 2017 della Direzione regionale Sanità.

Il bando include due linee di intervento:

  • la Linea A, suddivisa a sua volta in Linea A.1 e Linea A.2
    • Linea A.1 – Interventi di riduzione della domanda di energia dell’edificio, revisione degli impianti a fonti fossili, con incremento dell’efficienza, anche mediante l’impiego di mix tecnologici e loro asservimento a sistemi di telegestione e telecontrollo;
    • Linea A.2 – Installazione di impianti di cogenerazione e trigenerazione ad alto rendimento (CAR) da destinare all’autoconsumo del presidio ospedaliero e sistemi di monitoraggio.
  • Linea B – Installazione di sistemi di produzione di energia da fonte rinnovabile.

Il contributo, in conto capitale, copre fino all’80% delle spese ammissibili entro il limite massimo di € 4.000.000; tra i requisiti previsti per partecipare al bando, è richiesto che i progetti debbano essere ultimati entro 24 mesi dalla data di concessione, salvo proroghe richieste e debitamente motivate.

Le domande devono essere inviate in modalità telematica a partire dalle 9 del 22 ottobre 2018 alle 12 del 29 marzo 2019.

http://www.regione.piemonte.it/attivitaProduttive/web/fondi-strutturali-por-fesr-2014-2020/bandi-e-finanziamenti/interventi-di-riduzione-dei-consumi-energetici-negli-edifici-e-nelle-strutture-pubbliche-del-patrimonio-ospedaliero-sanitario

articolo Qualenergia.it 02/10/2018