Skip to main content
  • 1886

    Ranieri Tonissi, fondatore dell’omonima Società, inizia la sua attività nel 1886 come importatore di macchine industriali.

  • Inizio 900

    Nei primi anni del Novecento, il processo di industrializzazione consuma e reclama sempre più energia. Ranieri Tonissi inizia così l’importazione di innovativi motori a gas e a combustibile liquido.

  • Dal 1920

    Dopo il 1920 inizia la meccanizzazione nel campo marino. Si guarda alle grandi navi ma anche alle imbarcazioni di cabotaggio e da lavoro. La Società è presente grazie alla sua esperienza nei motori diesel. Al timone ci sono i successori Felice e Cesare Tonissi. Dopo la sosta forzata della Seconda guerra mondiale, l’Italia inizia la ricostruzione. La Ranieri Tonissi amplia il suo campo di lavoro grazie alla stretta collaborazione con la MAN di Augsburg, industria tedesca dalle solide tradizioni. Iniziano le forniture di grandi impianti – diesel e vapore – per la produzione di energia e quelle di attrezzature industriali quali gru portuali e per acciaierie. In questi anni Ettore Airoldi, nuovo socio della Ranieri Tonissi, contribuisce al cambiamento ed al consolidamento della Società, diventando con il tempo uno degli artefici del suo successo.

  • Fine anni 50

    A fine anni Cinquanta anche Bruno Airoldi, ingegnere, figlio di Ettore, inizia a lavorare per l’Azienda. Contemporaneamente continua l’impegno nel settore marino con la fornitura di impianti di propulsione diesel, dalle grandi navi ai pescherecci, ai rimorchiatori e, in seguito, alle imbarcazioni da diporto. Negli anni seguenti, la Società viene trasformata prima in S.r.l. e poi in S.p.A.

  • Fine anni 70

    A fine anni Settanta la guida della Ranieri Tonissi passa nelle mani dell’Ingegnere Bruno Airoldi che ne diventa il presidente e che, nei primi anni Ottanta, viene affiancato nella gestione dell’Azienda dai due figli Alessandro ed Ilaria.

  • Inizio anni 90

    Dai primi anni Novanta, i motori medium speed MAN B&W Diesel vengono impiegati sia per applicazioni marine che terrestri. Ranieri Tonissi S.p.A., veicolandone l’utilizzo, contribuisce allo sviluppo di un mercato sempre più orientato alla scoperta di energie alternative – intese come rinnovabili e biologiche – ed è protagonista attivo di un nuovo concetto di sviluppo sostenibile, che offre ai propri clienti soluzioni ecologiche compatibili con il risparmio energetico e la salvaguardia ambientale. Inoltre, Ranieri Tonissi S.p.A. ricopre il ruolo di importatore esclusivo nel campo marino per i motori high speed di MAN Truck & Bus di Norimberga. Grazie a questa collaborazione l’Azienda rafforza la propria presenza sia nel settore delle imbarcazioni e delle navi da diporto, sia nel settore delle barche da lavoro, da intendersi come battelli, barche passeggeri, pescherecci, motovedette, e pilotine. L’Azienda genovese sviluppa così negli anni grandi capacità nel settore dei motori high speed, stabilendo solide collaborazioni con la maggior parte dei cantieri italiani. In questo campo, Ranieri Tonissi S.p.A. si occupa, oltre che dell’importazione, anche della lavorazione presso la propria officina specializzata nelle sue diverse fasi, dall’accoppiamento invertitore-motore all’assemblaggio degli altri componenti, alla verniciatura, all’imballo, sino alla spedizione al cantiere.

  • 1997

    La Ranieri Tonissi S.p.A. assicura inoltre un attento ed efficiente servizio post-vendita a cura del proprio ufficio tecnico e dispone di una rete capillare di centri di assistenza autorizzati MAN Truck & Bus, presenti in tutto il territorio nazionale. In quest’ottica, nel 1997 viene fondata in Francia, nelle vicinanze di Cannes, Ranieri Tonissi France S.a.r.l., che si occupa di fornire assistenza alle imbarcazioni da diporto presenti in zona.

  • 1999

    Al fine di mantenere un livello qualitativo costante nel servizio dato al cliente, sia in termini di assistenza tecnica che nella fornitura di ricambi gestiti dal magazzino interno che per garantire la tracciabilità documentale, nel 1999 l’Azienda ottiene la certificazione di Qualità UNI EN ISO 9000:1994 e successivamente la ISO 9001:2015. Mantenendo fede alla propria vocazione tecnica, la Società investe grande impegno nella preparazione e nell’aggiornamento costante del proprio personale – che frequenta regolarmente corsi organizzati dalle case madri – e del personale afferente ai centri di assistenza autorizzati, organizzando corsi di formazione presso la propria sede aziendale. In questo modo Ranieri Tonissi S.p.A. può garantire un servizio di consulenza tecnica competente e puntuale ai cantieri e agli armatori. Ogni prototipo di imbarcazione viene testato alla messa in moto dal personale del centro di assistenza, in presenza degli ingegneri del proprio staff tecnico. Per ogni nuova imbarcazione (anche se prodotta in serie), equipaggiata con motori MAN Truck & Bus, viene verbalizzata l’operazione di messa in moto e redatto un documento a disposizione sia dell’armatore che del cantiere.

  • 2012

    Nel 2012, con la nascita della divisione Power, la Società si propone di affrontare in maniera innovativa il tema energetico nel settore terrestre. La nuova divisione si rivolge con determinazione e successo al mondo della cogenerazione, microcogenerazione, abbattimento emissioni e upgrading da biogas a biometano, con una squadra di partner di tutta eccellenza.

  • 2013

    Nel 2013 nasce Tonissi Meccanica Generale S.r.l., Dealer Service ufficiale per i marchi rappresentati da Ranieri Tonissi. La nuova Società si occupa anche dell’adeguamento e rifacimento degli impianti sala macchine a seguito di nuove motorizzazioni. Tonissi Meccanica Generale S.r.l. è autorizzata dall’AdSP di Genova ad esercitare attività di riparazione navale nel Porto di Genova.

  • 2014

    All’inizio del 2014 Ranieri Tonissi S.p.A. trasferisce la propria sede in Area Riparazioni Navali. Nel settore navale, la Società si occupa del service sulle grandi navi. Anche in questo settore la Ranieri Tonissi S.p.A. pone grande interesse nell’innovazione e nel rinnovamento energetico. Nel settore marino, con l’obiettivo del rinnovamento energetico, sono allo studio sistemi di propulsione ibridi e dual fuel a idrogeno sia per il diporto che per le imbarcazioni commerciali.

  • 2020

    Dal 2020, alla morte dell’Ingegnere Bruno Airoldi, la Società è amministrata dai suoi figli Alessandro ed Ilaria.